Il Ritorno al centro

⏰ lettura 3 min.

Mostra personale di pittura di Angelica De Rosa

Il Ritorno al centro di Angelica De Rosa è in mostra a Milano, in una location che si presta ad accogliere i sei dipinti di medie e grandi dimensioni.

Il Ritorno al centro è fondamentalmente un viaggio nella sua pittura, nel suo fare arte in maniera potente, i colori ti attraggono, le campiture sono ampie pennellate di olio ad acqua su tela e vorresti che non finissero mai.

Sei al sicuro, 2021 water oil on canvas

Le cromie sono esaltanti, si entra in un mondo che permette, anche grazie ai titoli dati alle opere, di attraversare in lungo ed in largo, come in un viaggio, mai al rallentatore, di scegliere il proprio percorso non solo di visione dei dipinti ma anche e soprattutto un percorso inteso come viaggio interiore.

Come diceva Heideggerla bellezza è legata all’estetica” ed Angelica De Rosa sa sapientemente coniugare entrambe, rendendo unici i suoi lavori.

Gli astratti di Angelica sono onirici ed allo stesso tempo impetuosi, smuovono nell’animo di chi li guarda tantissime emozioni, ed è proprio questo ritornare al centro l’inizio e la fine di tutto.

Troviamo nei suoi dipinti diverse chiavi di lettura, dall’onirico come detto, a dei paesaggi surreali, che prendono forme differenti sia sulla tela che nella mente dello spettatore, il quale inizia il suo viaggio verso mete che Angelica gli suggerisce, quasi sussurrandole, mai imponendole, lasciando l’illusione di fare tutto da soli, mentre la maestria dell’artista è quella di sapere già a priori quanti viaggi immaginati verso mete in realtà conosciute, verranno fatti.

Parafrasando Borges “L’arte vuol sempre irrealtà visibili”, esattamente quello che accade nei dipinti di Angelica De Rosa, ed ecco che ritornare al centro è fondamentale per esplorare tutte le irrealtà che l’artista esprime con la sua pittura, con la sua energia sulla tela.

Terra e Acqua, 2020 water oil on canvas

A noi, rimane il compito di guardare questi mondi che sconfinano tra il reale e l’onirico, tra il presente ed il futuro, dove non c’è traccia di passato, dove il centro è ben definito, entro il quale potersi muovere con agio, senza cadere.

Personalmente ho amato subito i dipinti di Angelica, e li ho trovati molto espressivi, di una potenza immensa, il fatto  poi che siano degli astratti mi ha legato ancora di più ad essi.

Il ritorno al centro di Angelica è il ritorno di ciascuno di noi,  con percorsi differenti ma con gli stessi sogni ed ambizioni, i suoi dipinti lasciano agli spettatori la scelta di decidere dove e quale viaggio affrontare ma consci che in ciascun quadro c’è un elemento che ci guida, non siamo da soli in questo percorso, l’artista è con noi.

Nei suoi dipinti i colori vibrano, come su uno spartito musicale Angelica “scrive” la sua personalissima melodia, e queste vibrazioni giungono tutte allo spettatore che si lascia trasportare appunto fino al centro massimo, per poi ritornare e ricominciare con altre visioni, melodie e suggestioni.

I titoli ai dipinti vengono definiti dall’artista come “dei cartelli autostradali”, ci danno la direzione da seguire ma non ci obbligano a seguire il percorso, possiamo cambiarlo, quello dell’artista è un indirizzamento poetico, un invito a non fermarsi ma a proseguire in questo viaggio all’interno dei colori.

Una mostra che, anche se con solo sei dipinti, è in grado di compiere esattamente quello che l’artista si prefigge di fare con il suo fare Arte, non conta tanto quello che ciascuno possa vedere ma è importante quello che ciascuno compie nel momento preciso in cui si avvicina ai dipinti, una immersione visiva, totalizzante, sorprendente: Il Ritorno al centro è la meta il viaggio sono i suoi dipinti.

Angelica De Rosa ha, a nostro avviso tutte le qualità per continuare su questa strada, che già l’ha portata ad esporre anche all’estero, rappresentata da gallerie. Un artista completa e matura.

Il Ritorno al centro é in mostra al Cuvée 
Via Marco Polo 
dal 6 fino al 15 Aprile 2022
Dal lunedì al giovedì dalle 12 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 24
il venerdì dalle 12 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 02
il sabato dalle 17.30 alle 02, domenica chiuso