Maelee Lee – Genesis

⏰ lettura 2 min.

La Galleria San Polo presenta la mostra personale Genesis dell’artista sudcoreana Lee Maelee (1963, Repubblica di Corea), organizzata dalla curatrice ed esperta di arte asiatica Thalia Vrachopoulos, che sarà visitabile fino al 28 giugno 2022

Genesis nasce dalla ricerca artistica di Lee, incentrata sulle questioni più profonde che riguardano l’essere umano, la storia e tutto ciò che è legato all’esistenza e all’essere.

L’esposizione raccoglie un insieme di trentasei dipinti, realizzati dall’Artista trascrivendo in polvere d’oro 24 carati frasi dalla Bibbia, in particolare dal libro della Genesi, e da altre fonti religiose non cristiane, come il buddista Sutra del Diamante, successivamente tradotte in diverse lingue come il Latino, il Greco, l’Ebraico, l’Inglese e il Coreano.

L’allestimento prevede anche una componente sonora: alcune voci registrate che recitano brani di testi provenienti da tradizioni di Paesi diversi, infatti, accompagneranno i visitatori per tutto il percorso creando un’esperienza immersiva e sinestetica, grazie alla quale, seguendo la disposizione circolare dei dipinti lungo le pareti, sarà possibile anche sperimentare la circumambulazione, come nel rituale buddista del “girare intorno alla pagoda”.  

Genesis indaga l’esistenza umana e la sua continua evoluzione nonché il ciclo senza fine di nascita e morte cui la vita deve sottostare. I testi che l’Artista trascrive nelle sue opere possono essere assimilati a una sorta di veicolo della memoria collettiva usato per trasmettere il passato ai posteri e rappresentano un medium tra il passato, il presente e il futuro. 

Lee Maelee nella sua arte affronta i temi legati all’esistenza, all’essere e al divenire, fino a toccare il grande interrogativo sull’origine dell’umanità e di ogni cosa.

MOSTRA 
Genesis
di Lee Mae Lee 
fino al 28.06.2022
a cura di 
Thalia Vrachopoulos 
Galleria San Polo 
Ruga vecchia San Giovanni - Rialto - San Polo, 387 

Dal martedì alla domenica (lun chiuso) 11-18

www.leemaelee.works