Vita e società contemporanea ritratte

⏰ lettura 3 min.

Al Centro Italiano per la fotografia – CAMERA – di Torino, con il nuovo anno, ha inizio la programmazione prevista, in attesa della riapertura del centro espositivo. 
L’inaugurazione del 2021 avviene con la prosecuzione della mostra di Paolo Ventura, prorogata fino al 14 febbraio, al cui termine inizieranno gli eventi organizzati.


Walter NiedermayrSt. Anton am Arlberg, marzo 2009
Courtesy Ncontemporary Milano, Galerie Nordenhake Berlino/Stoccolma

Riprende, a partire dal 4 marzo, lo schema espositivo, particolarmente fortunato ed acclamato in passato, di CAMERA DOPPIA con due mostre personali, allestite in contemporanea ed in parallelo. Quest’anno ne sono protagonisti Horst P.Horst (Weißenfels, 1906 – Palm Beach Gardens, 1999) e Lisette Model (Vienna, 1901 – New York, 1983), curate rispettivamente da Giangavino Pazzola e Monica Poggi. I due fotografi si rivelano difformi e divergenti nei modi, nei toni e nei soggetti ritratti: straordinario genio della fotografia di moda lui e irriverente street photographer lei, mai esposta, prima di questo allestimento, in una mostra in Italia. Le vite dei due artisti, pur lontani nella pratica delle rispettive arti, sono caratterizzate da alcuni aspetti biografici comuni (entrambi presenti a Parigi negli anni Trenta e poi in fuga a NewYork) e si rivelano entrambi punti di riferimento fondamentali, nello sviluppo del proprio genere fotografico, per le generazioni a venire. Se in Horst le modelle rappresentano forme simboliche di eleganza e bellezza senza tempo, ben oltre le mode di cui si rendono portatrici, i soggetti ritratti da Model diventano caricature di sé stessi, emblemi di una società goffa e decadente.

Walter Niedermayr, Portrait 36, 2012
Courtesy Ncontemporary Milano,
Galerie Nordenhake Berlino/Stoccolma

Il percorso espositivo, nel descrivere aspetti specifici delle carriere dei due artisti, ritrae perfettamente lo ricchezza culturale degli anni presi in esame. Le due mostre sono realizzate grazie alla collaborazione con l’Horst P.Horst Estate, Paci contemporary gallery di Brescia, la mc2gallery di Milano e la Galerie Baudoin Lebon di Parigi.
A seguire, con inaugurazione il 23 giugno, prende avvio la mostra estiva, a cura di Walter Guadagnini, con la collaborazione di Claudio Compostie Giangavino Pazzola, che ha per protagonista uno tra i più importanti fotografi italiani contemporanei, Walter Niedermayr (Bolzano, 1952).

Horst P. Horst, Jean Patchett, bathing suit by Brigance, 1951 archival pigment print on Hahnemuehle Baryta paper, 80×105 cm. Copyright Horst Estate/Condé Nast, courtesy Paci contemporary gallery (Brescia – Porto Cervo,IT)

Saranno oggetto di allestimento i temi più ricorrenti della sua carriera: i paesaggi alpini, le architetture e il rapporto fra spazi aperti e chiusi. negli scatti realizzati durante gli ultimi dieci anni, dal 2011 al 2021. Con un linguaggio maturato nel corso di una ricerca trentennale, l’artista narra i cambiamenti apportati dal turismo sul paesaggio alpino: il paesaggio risulta volutamente frammentato con soluzioni compositive e di post-produzione capaci di conferire un aspetto evanescente, a divenire riflessioni di carattere universale su conoscenza e coscienza dell’ambiente come patrimonio dell’umanità.

War&Flowers#12, 2020 © Paolo Ventura

Infine, dal 30 settembre e in occasione della prima edizione delle ATP Finals a Torino, l’anno si conclude con una mostra personale dedicata al fotografo inglese Martin Parr (Epsom, 1952), a cura di Walter Guadagnini con la collaborazione di Monica Poggi. Membro di Magnum Photos, si rivela abile interprete del presente, capace di ritrarre la società contemporanea con ironia e sagacia, a creare non semplici fotografie, ma autentiche icone della società contemporanea. Emblematici del suo carismatico modus operandi, i netti contrasti di colore gli permettono di rivelare gli aspetti grotteschi e goffi del mondo consumista e globalizzato. Al centro del percorso compare il tema dello sport, che gli consente di aprire una riflessione ad ampio spettro, fino a dare vita ad alcune delle sue opere più celebri. Catalizzatore di emozioni collettive, lo sport è raccontato attraverso le tradizioni di tifosi intenti a partecipare a grandi eventi e pubblici riti.
In parallelo, durante il 2021, nella Project Room, proseguiranno i progetti di valorizzazione della fotografia del territorio e i numerosi interventi di promozione dei giovani talenti

Martin Parr, SWITZERLAND. Kleine Scheidegg. From ‘Small World’
1994 ©Martin Parr / Magnum Photos

INFO
Paolo Ventura. Carousel 
 prorogata al 14 febbraio 2021
CAMERA doppia: 
 Horst P. Horst e Lisette Model 
 4 marzo – 13 giugno 2021
Walter Niedermayr 
 23 giugno – 19 settembre 2021
 Martin Parr. Sports 
 30 settembre 2021 – 30 gennaio 2022

CAMERA, Torino
camera@camera.to
(Verifica l’effettiva apertura prima di recarti sul posto)