BIANCOSCURO, l’editoriale di giugno-luglio 2020

⏰ lettura 2 min.

Nel periodo di lockdown, con Istituzioni e Musei temporaneamente chiusi  al pubblico, sono nate le loro sostituzioni virtuali: da Le Gallerie degli Uffizi al MOMA, passando per il Louvre ed il British Museum, le alternative digitali hanno allietato i nostri  giorni culturali in quarantena. Oltre alle attività sui siti internet principali, numerose sono state anche le alternative sui social, la più virale quella del Getty Museum che ha invitato la rete a ricreare famosi dipinti utilizzando solo tre oggetti rinvenuti in casa. Questa idea è stata ripresa anche dai Musei Civici di Pavia, con il nome di Pavia Art Challenge e l’hashtag #lartetisomiglia.

L’iniziativa del Getty, è stata a sua volta ispirata dal Rijksmuseum di Amsterdam e dall’account Instagram Tussen Kunst & Quarantaine: il bello della viralità digitale in questo caso è stato proprio il condividere la medesima idea per creare nuove immagini.

Dalla Fondazione Palazzo Strozzi, nell’ambito del progetto IN CONTATTO, arriva il videomessaggio di Jeff Koons: “L’Italia sta attraversando un momento davvero difficile, ma voi italiani avete una forza straordinaria. Siete in grado di affrontare il coronavirus e alla fine sarete in grado di sconfiggerlo. L’Italia è un paese straordinario. Come popolo avete affrontato tanti momenti difficili e sconfiggerete il virus. Culturalmente, tutto il mondo è davvero grato per tutto ciò che ci avete dato. Palazzo Strozzi e tutte le altre meravigliose istituzioni italiane saranno in grado di dare all’umanità una luce, una direzione in cui saremo in grado di trovare la nostra strada per il futuro. Quindi, grazie Italia per tutto il vostro contributo culturale. Palazzo Strozzi, grazie. Italia puoi farcela!”

Ho voluto riproporre integralmente queste parole, questo plauso fantastico, e non perché Koons è l’artista vivente più  famoso, costoso e discusso al mondo (ricordiamo il suo “Rabbit”, venduto a 91,1 milioni di dollari esatamente 12 mesi fa), ma perché in maniera estremamente chiara fa comprendere (soprattutto a noi italiani) quanto sia immensa la nostra forza culturale ed artistica, quanto sia unica la nostra ricchezza, quanto sia doveroso difendere il nostro patrimonio culturale. Come disse Claudio Abbado: “La cultura permette di distinguere tra bene e male, di giudicare chi ci governa. La cultura salva”

Buona lettura.

Vincenzo Chetta Direttore Biancoscuro

Vincenzo Chetta
Direttore
BIANCOSCURO Art Magazine


[1] Michelangelo BuonarrotiCreazione di Adamo – Instagram.com/clementstauffenegger  
[2] Jeff KoonsRabbit – Instagram.com/pookpayingattention  
[3] Leonardo da VinciUltima cena – Instagram.com/isni_officiel – Ph.  Instagram.com/blocchirurgie  
[4] Salvador DalíLa persistencia de la memoria – Instagram.com/kazimir0malevich  
[5] Sandro BotticelliPrimavera – Instagram.com/mozheg_  
[6] René MagritteLes Amants – Instagram.com/meggiemacdip Instagram.com/kimvandenhoek