BIANCOSCURO, L’editoriale di dicembre 2015 – gennaio 2016

Rileggendo l’editoriale del precedente numero di Biancoscuro, mi chiedevo se non fossi stato troppo duro, in fondo tutti possono sbagliare toni e modi, e magari noi eravamo solo incappati in un periodo di luna calante molto duro da superare… Poi però ho pensato ai due mesi trascorsi dalla sua stesura, e iniziando a stilare un bilancio di fine anno, ho capito che non posso in alcun modo scusare la mancanza di umiltà, di educazione, di rispetto. Non posso scusare la supponenza del giovane Artista, come non posso scusare l’egocentrismo del “pluripremiato”, vecchio, “artista”. Il mio buon proposito per l’anno che verrà, è quello di non accettare più qualsiasi mancanza di rispetto. Non salverò il mondo dell’Arte dalla “malumanitá”, ma sarà più semplice scoprire i veri nuovi artisti, quelli su cui vale la pena investire, quelli di cui si può davvero dire qualcosa, quelli che rimarranno nel tempo, con un’Arte innovativa e pensata, istintiva ed emozionante. Io, e tutto lo staff di Biancoscuro, vi auguriamo Buone Feste, e Felice Anno Nuovo.

Vincenzo Chetta Direttore Biancoscuro
Vincenzo Chetta
Direttore
BIANCOSCURO Art Magazine

blocco-partner-biancoscuro-1