BIANCOSCURO, L’editoriale di febbraio-marzo ’18

Il 2018 è orfano di tre grandissimi Artisti, Enrico Castellani, Tino Stefanoni e Omar Ronda, scomparsi nei primi giorni di dicembre.

Tre Maestri, nell’arte e nella vita, tre personaggi completamente diversi uno dall’altro, di quella diversità che completa e unisce. Erano amici fra di loro, orgogliosi l’uno dei successi degli altri. Di loro rimarranno per sempre i capolavori, ed anche un grande insegnamento di vita, quello della condivisione.

Cito le parole di Sabina Melesi (gallerista della Galleria Melesi), che li ricorda, infatti, così: “Enrico Castellani, Tino Stefanoni e Omar Ronda si conoscevano, erano amici. Negli anni ‘90 Castellani donò al Museo di Lecco una sua bellissima estroflessione bianca su richiesta di Stefanoni e, nel 1993, organizzai a Ronda una personale nella mia galleria, sempre grazie a Stefanoni che me lo presentò. Volle il destino che questi tre Artisti ci lasciassero nella stessa settimana di dicembre 2017”.

Il mondo ha necessità di gentilezza e garbo, di creatività e ricerca, di colore e spensieratezza. Ritorniamo a dare il giusto valore alle parole: condividere, sì, ma non virtualmente.

Buona Lettura

 

Vincenzo Chetta Direttore Biancoscuro
Vincenzo Chetta
Direttore
BIANCOSCURO Art Magazine

Art Basel – Unlimited, 2017
Enrico Castellani, “Spazio ambiente”, 1970
Lévy Gorvy – New York, Magazzino Roma