MAMbo presenta The Floating Collection

⏰ lettura 2 min.

Bologna è una città ricca di storia e cultura.
Basti pensare che il concetto di università in Europa nacque proprio qui, nel 1088, con la prima facoltà di giurisprudenza.
Tra portici, piazze, chiese, musei e il merito di essere uno storico polo universitario internazionale, la città è immersa nella storia, ed ogni passo tra i suoi vicoli e le sue vie ce lo ricorda.

Miao Ying, ph Ornella

La mostra The Floating Collection ci offre un ulteriore spunto, una chiave alternativa ed inedita su come ripensare alla storia, sperimentando nuovi approcci di indagine e offrendoci strutture narrative che differiscono dalle canoniche impostazioni che caratterizzano il modello museale occidentale.
Avvalendosi del linguaggio artistico, il percorso, a cura di Lorenzo Balbi e Caterina Molteno, vuole offrire al pubblico una sorta di piattaforma di ricerca, dove interagire e confrontarsi: una collezione fluttuante.

Ayed Alex, ph ODeCarlo

Ospitata al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, l’esposizione offre la visione di sei artisti, che una volta visitate le numerose collezioni dei musei bolognesi ne hanno presentato una loro personale interpretazione.
Alex Ayed, Rä di Martino, Cevdet Erek, David Jablonowski, Miao Ying e Alexandra Pirici sono gli ideatori del nuovo immaginario, frutto di una riconsiderazione libera dagli approcci metodologici consueti.
Ognuno di loro si concentra su un particolare aspetto del Sistema Museale e crea una propria narrazione, conferendo ai manufatti presenti relazioni fittizie, anche fantastiche, ma soprattutto facendo emergere il bisogno ancestrale di catalogare e organizzare gli eventi da parte dell’uomo.

Pirici Alexandra, ph ODeCarlo

Una ricerca antropologica a cui anche il visitatore è chiamato a partecipare, dove le opere non vengono esclusivamente esposte ma anche discusse e magari contestate, così da generare un dibattito costruttivo e rendere più di dinamico il percorso espositivo.
Il progetto fu già parzialmente messo in atto dal ciclo di focus espositivi RE-COLLECTING, filone d’indagine inaugurato nel 2020, nel quale le opere presenti nei musei dell’Ateneo venivano reinterpretate dando vita a una attività collettiva, un’occasione per riformulare possibili scenari e soluzioni.

David Jablonowski, ph ODeCarlo

La collezione fluttua all’interno della nostra memoria e della nostra fantasia, suggerendoci traiettorie alternative da percorrere per conoscere ed affrontare non solo gli antichi lasciati del patrimonio culturale cittadino, ma anche la realtà che ci circonda.
L’arte ci accompagna durante questo tragitto, valida alleata e consigliera.

MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna, Sala delle Ciminiere
Via Don Giovanni Minzoni, 14, 40121 Bologna BO
28 ottobre 2022 - 8 gennaio 2023
T. 051 649 6611
http://www.mambo-bologna.org/