MONDO INVISIBILE | Personale di Vittorio Valente

⏰ lettura 3 min.

Dal 28 settembre in mostra alla Showcases Gallery una selezione di opere dell’artista genovese (di origini astigiane) che ha iniziato la sua carriera artistica negli anni ’80, vantando ora numerose apparizioni in gallerie e musei. Valente, che ha sviluppato nel corso degli anni un percorso artistico e creativo estremamente personale operando sempre all’interno del confine di indagine del rapporto tra arte e scienza.
Le sue “punte molli” presenti in diverse opere, ci riportano di fatto in una dimensione ancestrale organica originale e le sue “griglie”, che si ispirano alle catene del DNA, colorate, riflettenti, morbide, delineano la logica di un’idea di progettazione artistica unitaria.

“Cellule”, 2017, Silicone colorato, 60×60 cm.

Importanti artisticamente e come riflessione di pensiero, sono suoi “guerrieri silenziosi” e la serie di opere denominate “virus installati” in cui l’artista riveste oggetti di uso quotidiano con un “dermascheletro”, che di fatto li lascia intravvedere allo spettatore, ma allo stesso tempo li sottrae al suo utilizzo e alla dimensione del reale.
Vittorio Valente che è uno degli artisti firmatari e fondatori del movimento Cracking Art, partendo da una rappresentazione nelle sue opere della vita organica, è riuscito nel suo percorso artistico a giungere a una riflessione sintetica sul deterioramento culturale e sociale, sulla potenzialità della trasformazione come elemento induttivo di sviluppo e sull’equilibrio di elementi/strutture potenzialmente instabili.

“Cellule” 2019, Silicone colorato, 30×30 cm.

BIOGRAFIA
Vittorio Valente ha iniziato l’attività artistica nel 1986 occupandosi del rapporto arte-scienza, spaziando tra cinematografia e letteratura. Supportato in questa ricerca dall’uso del silicone, ha sperimentato nell’arco di trent’ anni la duttilità di questo materiale, apparentemente statico, da cui ha ottenuto forme e pigmentazioni assolutamente nuove In chiave di ricerca sulla connessione e sulla trasmissione d’informazione vanno le “evocazioni” che realizza nel ’90 e nel ’91 con il gruppo “Arte come evocazione” curato da Miriam Cristaldi e guidato da Claudio Costa. Nel 1993 è tra i fondatori con Omar Ronda, Renzo Nucara, Marco Veronese, Alex Angi e Carlo Rizzetti del movimento CRACKING ART. Catalogo a cura di Tommaso Trini con testi di Luca Beatrice e Luigi Spina. Modella forme plastiche tridimensionali anche quando sceglie la tela come supporto trasformandola in altorilievi solo apparentemente duri e aguzzi. Le sue opere esigono un approccio multisensoriale; le superfici dermatiche non rifiutano di essere toccate. Unendo al materiale artificiale pigmenti ad olio ottiene nuove tonalità cromatiche che lo portano, soprattutto nelle opere più recenti, a soluzioni monocromatiche: rosso, giallo e gli assoluti bianco e nero. Negli ultimi lavori si orienta verso una maggiore sintesi, astrazione e ritmo.

MONDO INVISIBILE   
Dal 28 settembre al 25 ottobre 2019  
 
Mostra Personale di  
VITTORIO VALENTE  
Mostra a cura di Palmira Rigamonti e Franco Crugnola   
Catalogo a cura di SGE 
Inaugurazione:  sabato 28 settembre, ore 17.00 

SHOWCASES GALLERY  
by Franco Crugnola Studio di Architettura  
Via San Martino della Battaglia, 11  
21100 Varese   
showcases.gallery@gmail.com  
http://showcasesgallery.blogspot.it  

APERTURA:   
DAL LUNEDI AL VENERDI   
9.00-12.30 e 15.00 – 18.00  
SABATO E DOMENICA SU APPUNTAMENTO   
telefonando al 338 2303595 

UN PROGETTO PROMOSSO DA: 
Dott. Arch. Franco Crugnola 
Franco Crugnola Studio di Architettura 
Via S. Martino Della Battaglia, 11 
21100 Varese (Italia) EU 
http://fcstudiodiarchitettura.blogspot.it
studiodiarchitettura@francocrugnola.it 

Media Partner:  
BIANCOSCURO