Una luce dirada l’oscurità

⏰ lettura 2 min.
Chanukkià” di Dario Brevi. Acrilici su MDF, 116×52 cm. Opera esposta in vari spazi museali tra cui Palazzo Ducale di Mantova e Joods Historisch Museum di Amsterdam

A Padova in esposizione 20 lampade per rappresentare metaforicamente l’importanza delle luci nel momento di maggior buio.

La mostra offre l’opportunità di apprezzare e conoscere gli usi e le tradizioni legate alla festività ebraica di Chanukkà, conoscerne i significati palesi e reconditi. La novità di questa esposizione consiste nel presentare Chanukkà, una ricorrenza che si celebra da secoli, attraverso lampade, realizzate da artisti contemporanei come oggetti di design che raccontano di una tradizione millenaria.
Il periodo scelto per l’apertura della mostra (29 ottobre 2020 –18 gennaio 2021) risulta in concomitanza con le festività natalizie, un periodo in cui l’attenzione è generalmente orientata alle celebrazioni cristiane, spesso inserite in un contesto consumistico.
L’esposizione offre un’occasione per riflettere e confrontarsi con modi diversi di vivere questo periodo: per scoprire o ricordarsi che in città esistono minoranze con abitudini, tradizioni e fedi diverse.
Incrementare tale conoscenza sviluppa maggiore attenzione sociale e facilita lo scambio interculturale, consente di accrescere il senso di reciproco rispetto e favorisce l’inclusione allontanando l’insorgere di nuovi episodi di antisemitismo.
La rilettura in chiave contemporanea di una tradizione millenaria coinvolge ogni tipo di visitatore. L’unicità degli oggetti esposti incuriosisce e permetterà di apprezzare la novità del racconto del miracolo di Chanukkà; il design delle lampade avvicinerà i visitatori per la sua bellezza e attualità di realizzazione e offrirà l’occasione di un maggiore approfondimento culturale.
Le lampade in esposizione provengono dalla Fondazione Arte Storia e cultura ebraica di Casale Monferrato, una raccolta unica al mondo che conta oggi più di 250 chanukkiot (lampade a 9 bracci tipiche della tradizione ebraica ) donate e create dai più grandi artisti italiani ed europei i quali hanno reinterpretato questo particolare tipo di candelabro.
Esso può avere forme diversissime ma è sempre composto da 8 lumi più uno, shammash, che viene utilizzato per accendere tutti gli altri.
Molti pezzi sono già stati al centro di importanti eventi culturali in Italia ed Europa.

Una luce dirada l’oscurità
Sinagoga e Museo della Padova Ebraica

inaugurazione
giovedi 29 ottobre ore 18
Museo della Padova Ebraica,
Via delle piazze n.26
Padova

dal 29 ottobre 2020 al 18 gennaio 2021
orario di apertura del Museo dalle 10 alle 18

dal 29 ottobre mostra temporanea 
dalla collezione del 
Museo dei Lumi di Casale Monferrato

Info e prenotazioni: padovaebraica@coopculture.it