Pier Bertolo | La sincerità e la profondità delle sue sculture 

⏰ lettura 5 min.
Remington Standard – legno

Artista novarese, classe 1960, Pier Bertolo vive pienamente il mondo dell’arte da più di quindici anni. Al suo attivo più di duecento mostre collettive, oltre che mostre personali e altre partecipazioni a manifestazioni artistiche, sia in Italia che all’estero. Il suo talento è stato notato anche nella sua ultima edizione del BAC Winter Edition 2021, il concorso invernale di BIANCOSCURO, grazie al quale ha vinto il Premio Copertina.

Ed eccola qui l’opera che ha convinto la Giuria critica già dalla prima selezione, attenzione confermata anche durante l’esposizione a Vernice Art Fair a Forlì, dove i giurati hanno potuto valutare l’opera dal vivo, così come hanno potuto osservare la risposta del pubblico verso “Pinocchio abbandona la Terra”. Non c’è stato visitatore che non si sia soffermato per uno sguardo, una foto, o a chiedere informazioni verso quella scultura che ha affascinato in egual modo (anche se con motivazioni differenti), sia grandi che piccini

Pinocchio abbandona la terra, 2020, legno, h.160 cm.

Pier Bertolo ha lavorato da sempre nella bottega del padre falegname, e proprio così ha affinato le tecniche con le quali traduce la sua fantasia e la sua curiosità di eterno fanciullo (seppur con una grande profondità nei concetti e nei temi trattati) in sculture e pitto-sculture di diversa foggia e dimensione. Durante il nostro ultimo incontro abbiamo potuto fargli qualche domanda per conoscerlo meglio.

Bicycle teams – pitto-scultura, legno

Daniela Malabaila: Congratulazioni Pier, la tua vittoria al BAC Winter Edition ha reso orgogliosi anche noi che ti seguiamo da qualche anno nell’ambito artistico: è un bel traguardo!

Pier Bertolo: Grazie mille, già il fatto che voi mi seguiate mi rende orgoglioso, e poi il poter debuttare con un’intervista nel vostro bimestrale d’arte è ancora fonte di privilegio ed emozione per me.

D.M.: Raccontaci, come è iniziata la tua carriera artistica?

P.B.: Ho cominciato a fare qualche apparizione collettiva una quindicina di anni fa, sotto la spinta di alcuni amici che mi seguivano, da tempo. I primi oli su tela li ho esposti a Novara, ma la scultura è sempre stata un po’ la mia passione, soprattutto perché è con lei che libero la mia fantasia.

D.M.: Una passione che porti avanti con ottimi riscontri, cosa consiglieresti ad un giovane che si affaccia adesso in questo mondo?

P.B.: Gli consiglierei di buttare fuori tutto quello che sente con le varie tecniche che conosce e, soprattutto, di confrontarsi tanto con gli altri, senza paura, perché solo lavorando tanto e frequentando altri artisti, piano piano si cresce.

D.M.: So che hai in programma diverse mostre, in quali prossimi eventi potremo ammirare dal vivo le tue opere questa estate?

P.B.: Dal 10 al 20 luglio sono stato in Croazia, a Moschina Draga, con una personale, intitolata “Tra fantasia e realtà”, mentre dal 13 al 30 agosto sarò in Abruzzo, a Pescasseroli, con un’altra personale intitolata “Miscellanea emozionale”. A seguire, il 16/17/18 settembre esporrò a Novara in Casa Rognoni (Museo del giocattolo) con una personale intitolata “Espongo con piacere” e successivamente al Comune di Borgomanero, una solo show intitolata “I Caramelloidi”.

D.M.: Grazie per averci raccontato di più su di te, verremo sicuramente a visitare le tue mostre, a presto!

P.B.: Sono io che ringrazio voi, e grazie a tutta la Giuria Biancoscuro per questo premio che mi permette di mettermi in luce e del quale sono veramente orgoglioso. Grazie!

Ammirare dal vivo le sculture di Bertolo e avere magari l’opportunità di ascoltarne il racconto appassionato direttamente dall’autore, è un’esperienza che fa comprendere quanto siano profonde ed attuali tutte le sue opere, un’occasione da non perdere visitando una delle mostre dedicate alla sua Arte. 

Pier Bertolo in posa con la sua opera “Assi”

Pier Bertolo è nato a Novara l’11 febbraio 1960. Da una quindicina d’anni è entrato a pieno titolo nel mondo dell’arte. Fin da piccolo ha lavorato in bottega da suo padre falegname. La scultura e tutti i tipi di lavorazioni lo hanno sempre affascinato e nel tempo ha acquisito una buona manualità che, unita alla sua fantasia e curiosità, lo ha portato a creare sempre opere nuove ed originali.
Esposizioni
2014 - La mia prima personale - Centro Culturale Silos - Novara, Trio - Circolo Culturale La Canonica - Novara.
2015 - Arte e sport, rassegna Arte a Palazzo - Borgomanero (NO), Segno e Materia - sala ex museo, Alfedena (AQ), Pensieri Concreti - galleria La Cisterna - Moschina Draga (Croazia), Siamo Arrivati al Dunque - Centro Culturale Silos - Novara.
2016 - L’Ingordigia - Sala Archi - circolo L’Ancellotti - Cesara (VB), Elementi unici - Ass.Cult. Labor Art - Piedimulera (VB).
2017 - Artista dell’anno - Centro Culturale Polifunzionale La Riseria - Novara, Null’altro siamo che non parte del gioco - Palazzo Bellini - Comune di Oleggio (NO),  Il mio Pinocchio - Villa Manzoni - Museo Etnografico Tornaco (NO),  Pittosculture in libertà - Castello Litta - Sala Litta Gambolò (PV).
2018 -  ll mia prima retrospettiva - Sale dell’Accademia del Broletto Novara, Ho fatto un giro dell’oca - Biblioteca Civica Mortara (PV), Pinocchio nella terra degli aironi - Sala della Cultura - Granozzo con Monticello (NO), Il gioco nell’arte di Pier Bertolo - Villaggio Azzurro Novarello (NO), The Grid - galleria Il Melograno - Livorno, Pinocchio e la stanza dei balocchi - Ristorante Le Colonne - Santa Maria Maggiore (VB).
2019 - Il mondo di Pier - Palazzo Esposizioni - Vigevano (PV), Le fantastiche Pipe - Sala dell’abbondanza, cortile del Cosmo - Cagli (PU), La rete - Palazzo Cusani, Milano, Gli Assi al Convento della Maddalena - Museo dei Sanniti - Convento della Maddalena - Castel di Sangro (AQ), e adesso giochiamo.... gli assi di Pier Bertolo - Castello Sangiuliani - Mede Lomellina (PV).
2021 - Il segno e la parola. La scrittura nel tempo - Palazzo Bellini - Oleggio (NO), Liberi di Volare - Associazione Arma Areonautica e Associazione Culturale San Cassiano - Mortara (PV).
2022 - Tra Fantasia e realtà - galleria La Cisterna - Moschina Draga (Croazia), Miscellanea Emozionale - Biblioteca Comunale - Pescasseroli (AQ), I Caramelloidi - Borgomanero (NO). 
Inoltre più di 200 collettive e partecipazioni alle fiere di: Arte Padova, Arte Genova, Art Parma fair, Paviart, Vernice Art fair Forlì e Art Market Budapest.